E.ON ha raggiunto un accordo di principio con RWE per l’acquisizione di innogy attraverso un ampio scambio di asset

12/03/2018 - E.ON SE ha raggiunto un accordo di principio per l’acquisizione della partecipazione del 76,8% di RWE in innogy SE attraverso un ampio scambio di assets e partecipazioni. La conclusione di tale accordo richiede l’approvazione dei consigli di amministrazione di E.ON e RWE.

In base all’accordo di principio, E.ON acquisirebbe la partecipazione di RWE in innogy, pari al 76,8%, in cambio della cessione a RWE di una partecipazione effettiva del 16,67% in E.ON SE. Le azioni saranno emesse mediante un aumento di capitale del 20% a fronte di un conferimento in natura dal capitale autorizzato esistente. Inoltre, E.ON trasferirebbe a RWE la maggior parte delle proprie attività nel settore delle rinnovabili e anche le partecipazioni di minoranza attualmente detenute dalla controllata di E.ON PreussenElektra nelle centrali nucleari gestite da RWE Emsland e Gundremmingen. Inoltre, RWE riceverebbe l’intero business delle energie rinnovabili di innogy, le attività di stoccaggio gas di innogy e la partecipazione di innogy nell’operatore energetico austriaco Kelag. Il trasferimento di attività e partecipazioni sarebbe realizzato con effetti economici a partire dal 1° gennaio 2018. L' operazione prevede inoltre un pagamento in contanti di Euro 1,5 miliardi da RWE a E.ON.

E.ON dovrebbe procedere inoltre a un'offerta pubblica di acquisto volontaria in contanti agli azionisti di innogy SE. Questa offerta, a oggi, sarebbe pari a Euro 40 per ogni azione detenuta in innogy. Il valore totale è costituito dal prezzo d’offerta, pari di Euro 36,76 per azione, più i dividendi presunti di innogy SE per gli anni fiscali 2017 e 2018, pari a un importo totale complessivo di Euro 3,24 per azione. RWE non parteciperà all’offerta.

Con la conclusione dell’operazione, si intende procedere alla piena integrazione di innogy nel Gruppo E.ON. Con questa operazione E.ON diventerebbe un’azienda energetica orientata al cliente, focalizzata sulle reti energetiche e sulle soluzioni per i clienti. Le attività nel settore delle energie rinnovabili di E.ON e RWE verrebbero integrate in RWE. Secondo quanto pianificato, l’operazione sarà implementata in diverse fasi successive ed è soggetta alle consuete autorizzazioni antitrust.

Dopo l’approvazione dei consigli di amministrazione delle due società, l’accordo potrebbe essere siglato in tempi rapidi.

Avviso importante

Questo annuncio non è né un’offerta di acquisto, né una sollecitazione alla vendita di azioni di innogy SE. Il presente comunicato stampa potrebbe contenere dichiarazioni riguardanti E.ON SE o innogy SE, relative a possibili sviluppi futuri (“Forward looking statements”). Per loro natura, le “dichiarazioni relative a possibili sviluppi futuri” implicano rischi e incertezze dal momento che si riferiscono a eventi e dipendono da circostanze che possono verificarsi o meno in futuro. E.ON SE avverte che le dichiarazioni relative a possibili sviluppi futuri non rappresentano alcuna garanzia del verificarsi di tali eventi futuri o delle future prestazioni e che, in particolare, i risultati effettivi delle operazioni, le condizioni finanziarie e di liquidità, lo sviluppo del settore in cui operano le società coinvolte, possono differire effettivamente da quelli ipotizzati o suggeriti dalle dichiarazioni relative a possibili sviluppi futuri contenute nel presente comunicato.

Per ulteriori informazioni in inglese contattare:

Alexander Karnick
Senior Vice President Investor Relations
Tel. +49 201 184-2838

alexander.karnick@eon.com

Barbara Schädler
Senior Vice President Communications & Political Affairs
Tel. +49 201 184-4240

barbara.schaedler@eon.com

Per contatti:

eit.ufficiostampa@eon.com
Marcello Donini T +39 02 89448-505  marcello.donini@eon.com