E.ON Italia aderisce al Manifesto di Assisi

20/01/2020 - L’azienda conferma il proprio impegno per una crescita responsabile, che contribuisca a rendere l’economia e la società italiana più sostenibili e a misura d’uomo.

E.ON Italia, tra i principali operatori energetici del nostro Paese, aderisce al Manifesto di Assisi per un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica, che sarà presentato venerdì 24 gennaio nel Salone Papale del Sacro Convento, alla presenza del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, e del Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli.

L’azienda italiana, parte di uno dei più grandi operatori energetici al mondo a capitale privato, intende accogliere la sfida lanciata dai promotori del Manifesto, che vede nella crisi climatica un’occasione per rendere la nostra economia più sostenibile e più a misura d’uomo, e quindi più capace di futuro.

Da sempre impegnato in prima linea nella salvaguardia dell’ambiente e nella lotta al cambiamento climatico, E.ON è stato il primo grande Gruppo energetico internazionale a essere uscito dalle attività di generazione da fonte fossile, per concentrarsi sull’offerta di soluzioni energetiche sostenibili, innovative ed efficienti. Un impegno che nel nostro Paese, a partire da lancio della campagna #odiamoglisprechi nel 2016, si è tradotto in numerose iniziative volte a promuovere la diffusione di comportamenti sostenibili, tramite il consumo consapevole, l’efficienza energetica e la riduzione di tutti gli sprechi in tutti gli ambiti in cui il comportamento delle persone può fare la differenza.

“Aderiamo con grande convinzione al Manifesto di Assisi perché ne condividiamo pienamente i principi - ha commentato il CEO di E.ON Italia, Péter Ilyés, tra i firmatari. “Il nostro impegno nei confronti della sostenibilità è da sempre legato ad un’incessante attività di sensibilizzazione e coinvolgimento – dei nostri colleghi, clienti, partner, dei giovani e dei consumatori in generale – in iniziative e progetti concreti che, attraverso la salvaguardia dell’ambiente, portano benefici economici e sociali per i singoli e per le comunità. Vogliamo portare avanti questo impegno insieme ai promotori e a tutti i firmatari del Manifesto per contribuire a mettere in movimento il nostro Paese verso un futuro comune e migliore”

Tra le principali iniziative dell’azienda a difesa dell’ambiente e del territorio italiano si ricordano il progetto Boschi E.ON – uno dei più rilevanti progetti di forestazione mai portati avanti da un’impresa privata, con cui sono già stati piantumati oltre 83.000 alberi in 26 aree sul territorio nazionale – ed Energy4Blue, un’importante iniziativa dedicata alla salvaguardia del mare, oltre che di tutela delle specie marine. Il progetto a oggi ha già contribuito alla pulizia di oltre 120 chilometri lineari di spiagge italiane e sostiene la cura delle tartarughe marine in alcuni dei principali centri di recupero.

Questi risultati sono stati raggiunti grazie al coinvolgimento personale dei clienti dell’azienda, che hanno voluto aderire all’invito di E.ON impiegando le proprie risorse per valorizzare e salvaguardare il nostro territorio.

E.ON è un Gruppo energetico internazionale a capitale privato, con oltre 70.000 dipendenti nel mondo e con Sede pricipale a Essen, in Germania. Con il chiaro obiettivo di diventare un partner energetico per i clienti, E.ON, anche in Italia, si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia, del gas e delle soluzioni, con oltre 850.000 clienti tra residenziali, imprese e pubbliche amministrazioni in tutto il Paese.

www.eon.it

Per contatti:

eit.ufficiostampa@eon.com

Giovanna Di Bacco

T +39 02 89448 432

giovanna.dibacco@eon.com

E.ON Italia S.p.A.
Via Amerigo Vespucci, 2

20124 Milano

Italia