E.ON ha concluso l'acquisizione di azioni innogy da RWE

19 settembre 2019

La quota del 76,8% delle azioni innogy precedentemente detenute da RWE è stata trasferita a E.ON. L'acquisto di un totale di 426.624.685 azioni è stato quindi concluso. Come previsto, E.ON detiene ora una partecipazione di maggioranza in innogy, a breve distanza di tempo dall'autorizzazione dell'operazione da parte della Commissione Europea.

Entro la fine della prossima settimana, E.ON concluderà anche l'offerta pubblica di acquisto volontaria agli azionisti di minoranza di innogy. Gli azionisti di minoranza che l'anno scorso hanno offerto le loro azioni a E.ON riceveranno il corrispettivo dell'offerta. Alla fine del periodo di accettazione, il 25 luglio 2018, una quota del 9,4% degli azionisti ha deciso di vendere le proprie azioni innogy a E.ON.

Insieme al 3,8% delle azioni innogy che E.ON ha acquistato sul mercato, E.ON detiene il 90% di tutte le azioni innogy, e in questo modo ha i requisiti per esercitare il meccanismo di acquisto di azioni residue ai sensi del German Transformation Act. Come annunciato all'inizio di settembre, E.ON intende acquisire le azioni residue detenute dai rimanenti azionisti di minoranza di innogy SE e diventare così l'unico azionista di innogy.

Johannes Teyssen ha dichiarato: "Il nostro obiettivo è una rapida e diretta integrazione di innogy in E.ON. Il completamento dell'acquisizione di innogy è il passo decisivo per il riallineamento della nostra azienda. In qualità di organizzazione votata all'innovazione e orientata al cliente, saremo presto in grado di concentrarci sistematicamente sulle nostre attività principali: reti intelligenti di distribuzione di energia elettrica e soluzioni per i clienti. Ciò andrà a vantaggio soprattutto dei nostri clienti, con i quali vogliamo plasmare il nuovo mondo dell'energia. E.ON, insieme ai suoi clienti e partner, darà un contributo significativo alla salvaguardia del clima in Europa.

Comunicato in inglese

The 76.8 percent stake in innogy previously held by RWE has now been transferred to E.ON. The purchase of a total of 426,624,685 shares has thus been closed. As planned, E.ON now owns a majority stake in innogy shortly after the EU Commission cleared the transaction. Until end of next week, E.ON will also close the voluntary public takeover offer to innogy's minority shareholders. The minority shareholders who tendered their shares to E.ON last year will receive the offer consideration. By the end of the acceptance period on July 25, 2018, a good 9.4 percent of the shareholders had decided to sell their innogy shares to E.ON. Together with the 3.8 percent innogy shares that E.ON has since acquired on the stock exchange, E.ON then holds 90 percent of all innogy shares and thus fulfills the requirements for a squeeze-out under the German Transformation Act. As announced at the beginning of September, E.ON intends to acquire the shares of the remaining minority shareholders of innogy SE by way of a merger squeeze-out and thus become the only shareholder of innogy. E.ON-CEO Johannes Teyssen: “Our goal is a swift and direct integration of innogy into E.ON. The completion of the take-over of innogy is the decisive step in the realignment of our company. As a customer-focused innovation driver, we will soon be able to focus systematically on our core businesses – intelligent power distribution networks and customer solutions. This will benefit our customers in particular, with whom we want to shape the new energy world together. E.ON, together with its customers and partners, will make a significant contribution to climate protection in Europe.” This press release may contain forward-looking statements based on current assumptions and forecasts made by E.ON Group Management and other information currently available to E.ON. Various known and unknown risks, uncertainties, and other factors could lead to material differences between the actual future results, financial situation, development or performance of the company and the estimates given here. E.ON SE does not intend, and does not assume any liability whatsoever, to update these forward-looking statements or to align them to future events or developments.

Per contatti:

eit.ufficiostampa@eon.com

Marcello Donini T +39 02 89448-505  
marcello.donini@eon.com

E.ON Italia S.p.A.
Via Amerigo Vespucci, 2

20124 Milano

Italia