Covid-19: E.ON supporta la continuità produttiva delle aziende con la cogenerazione

22/04/2020 - Le aziende partner delle filiere alimentare e farmaceutica hanno continuato a lavorare a pieno regime grazie agli impianti cogenerativi di autoproduzione energetica

E.ON continua a garantire l’operatività alle aziende partner che operano in settori produttivi attualmente fondamentali, tramite gli impianti di cogenerazione installati presso i siti produttivi e nella stretta osservanza dei massimi criteri di sicurezza che impone limitata mobilità fisica e distanziamento sociale.

Il tutto è possibile grazie al servizio di controllo e ottimizzazione degli impianti, gestito da remoto 24 ore su 24, 7 giorni su 7: tutta la flotta è infatti collegata a un’unica centrale operativa, presidiata da personale autorizzato e messo in condizioni di lavorare in sicurezza dall’inizio dell’emergenza. In caso di necessità, tecnici specialisti intervengono da remoto, risolvendo le maggior parte delle problematiche.

Qualora si imponga ulteriore assistenza in loco, il personale tecnico dislocato sul territorio è in grado di intervenire entro, al più tardi, un’ora e mezzo dalla richiesta, recandosi sul sito produttivo in sicurezza e garantendo gli standard precauzionali imposti dall’emergenza sanitaria.

Questo approccio rispecchia il modello di business di E.ON, che ha scelto di concentrare le proprie attività sulle soluzioni per i clienti e le reti energetiche e che da sempre mira a instaurare con consumatori e aziende delle partnership di lungo periodo, potendo così essere più vicina alle loro reali esigenze e sviluppare soluzioni su misura. Questo ha permesso all’azienda di poter continuare a supportare le attività produttive dei partner anche in un contesto eccezionale come quello attuale.

“Garantiamo sempre un alto livello di resilienza, di flessibilità e di affidabilità, che in una situazione eccezionale e complessa come quella attuale ha permesso ai nostri clienti di dare continuità alla produzione, mantenendo inalterati i parametri di efficienza, risparmi economici e sostenibilità ambientale tipici di un impianto di cogenerazione” spiega Alberto Radice, Managing Director di E.ON Business Solutions.

Gli impianti di cogenerazione e trigenerazione di E.ON sono progettati e gestiti per garantire la massima flessibilità già in condizioni di normalità: il sistema di ottimizzazione del regime di operatività dell’impianto, basato su un algoritmo proprietario, analizza costantemente i dati di funzionalità, mettendoli in relazione con le richieste dello stabilimento.

In un ciclo produttivo, infatti, il fabbisogno energetico varia nel tempo e la capacità di monitorare e gestire da remoto la correlazione fra produzione dei singoli vettori energetici e il fabbisogno puntuale dello stabilimento ha permesso di realizzare ulteriori risparmi energetici di almeno il 10% per oltre l’80% dei clienti E.ON.

E.ON fornisce il servizio di cogenerazione in modalità ESCo e possiede in questo ambito un elevato grado di competenza tecnica e una solida esperienza con aziende di primo piano in svariati settori: tra gli impianti entrati in funzione più di recente ricordiamo quelli che alimentano lo stabilimento Guala Closures a Spinetta Marengo (AL) e lo stabilimento Intercos a Dovera (CR). E.ON è un Gruppo energetico internazionale a capitale privato, con 79.000 dipendenti nel mondo e con Sede pricipale a Essen, in Germania.

Con il chiaro obiettivo di diventare un partner energetico per i clienti, E.ON, anche in Italia, si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia, del gas e delle soluzioni, con oltre 900.000 clienti tra residenziali, imprese e pubbliche amministrazioni in tutto il Paese. www.eon.it