Risultati primo semestre 2017

09/08/17

E.ON aumenta la percentuale di distribuzione degli utili sotto forma di dividendo. 

  • Bilancio rafforzato sostanzialmente nei primi sei mesi, debito ridotto più velocemente di quanto programmato
  • E.ON ha deciso di aumentare la percentuale di distribuzione degli utili sotto forma di dividendo almeno al 65 per cento e punta a una politica di distribuzione dei dividendi in linea con le società comparabili e a una crescita dei dividendi in termini assoluti.
  • Possibile ottimizzazione della flessibilità per investimenti finalizzati alla crescita
  • Confermate le stime sui profitti per l’intero esercizio 2017
  • Utile netto rettificato dei primi sei mesi significativamente superiore a quello dello stesso periodo dell’esercizio precedente
  • EBIT rettificato in tangibile ripresa rispetto al primo trimestre
  • Investimenti e nuove soluzioni per creare valore aggiunto per i clienti e opportunità per una transizione energetica di successo.

E.ON chiude i primi sei mesi del 2017 con un bilancio significativamente rafforzato. Il Gruppo ha conseguito una notevole crescita dei profitti nel suo core business e ha sostanzialmente ridotto il debito.

Nei primi sei mesi E.ON ha registrato ricavi per  €19,6 miliardi (€20,2 miliardi nel primo semestre 2016), un EBIT rettificato di  €1,8 miliardi (€2 miliardi nel primo semestre 2016) e un utile netto rettificato pari a circa  €881 milioni (€604 milioni nel primo semestre 2016).

“Nel primo semestre del 2017 abbiamo proseguito con successo l’implementazione della nuova strategia di E.ON. Abbiamo rafforzato il bilancio e ridotto il debito più velocemente di quanto programmato. Continuando sistematicamente a implementare il nostro programma di riduzione del debito ci porremo in posizione ottimale per conseguire la flessibilità necessaria ad aumentare i nostri dividendi. Allo stesso tempo vogliamo investire nella crescita sostenibile e rafforzare la nostra leadership nel nuovo mondo dell’energia. Ciò renderà E.ON ancora più attrattiva per gli investitori. Investimenti mirati e diversi nuovi prodotti ci aiuteranno a dare più valore ai nostri clienti e offriranno nuove opportunità per una transizione energetica di successo.” Con queste parole il CEO di E.ON Johannes Teyssen ha annunciato l’ingresso del Gruppo nella nuova fase del proprio sviluppo. Teyssen ha inoltre annunciato che il Gruppo presenterà un aggiornamento della strategia per la crescita e gli investimenti al rilascio dei risultati dell’esercizio 2017.

A partire dal dividendo per l'esercizio 2018, E.ON intende aumentare la percentuale di distribuzione degli utili sotto forma di dividendo dall’attuale 50-60% almeno al 65%. Ieri il Supervisory Board ha approvato la proposta del Management Board relativa all’aumento. L'azienda specificherà il range esatto al rilascio dei risultati dell’esercizio 2017.

E.ON conferma espressamente le previsioni per l'intero esercizio 2017. “Avevamo annunciato che avremmo conseguito un sensibile recupero per compensare il lento avvio del primo trimestre”, ha dichiarato il CFO di E.ON Mark Spieker. “Abbiamo già ottenuto tale risultato nel secondo trimestre. I profitti del nostro core business hanno registrato una forte crescita nel secondo trimestre, pari al 25 per cento. Questa performance ci allinea alla previsione per l'intero anno 2017, che oggi confermiamo: intendiamo conseguire un EBIT rettificato tra € 2,8 e € 3,1 miliardi e un utile netto rettificato tra €1,2 e € 1,45 miliardi”.